90€

Quel pomeriggio, appisolato su una sedia, sognò Levine. Era in piedi davanti a uno specchio annerito, e si lisciava due alucce sfatte e opalescenti. “Ciò significa”, mormorò Manischevitz, uscendo dal sonno, “che forse era proprio un angelo. - "L’angelo Levine" di Bernard Malamud

Dieci anni fa ho condotto per un progetto teatrale un laboratorio di narrazione interculturale sulla percezione del velo islamico. Mi sono ritrovata per mesi ad ascoltare racconti di donne che vivevano quotidianamente la dimensione religiosa. Per me, atea di educazione cattolica, è stato come sentire un arto fantasma che si risvegliava. Mi è nato il desiderio di indagare, soprattutto attraverso la scrittura, la narrazione, il teatro che cosa sia sacro, adesso, per me e per le persone che incontro.

Il laboratorio

Andremo in cerca di frammenti di sacro in oggetti, luoghi, situazioni, relazioni, conversazioni; nelle storie di cui siamo stati testimoni, in quelle che ci sono state raccontate e anche in quelle che immaginiamo.
Mi piace il rumore che fa, questa ricerca. Il suo simbolo è il salmone, che risale la corrente e non va in paradiso.

A chi è rivolto

A chi ripensa con meraviglia e nostalgie alle cose a cui credeva da bambino, a chi magari non crede in Dio ma crede fermamente nel Babao, a quelli che se trovano delle uova di piccione sul balcone magari decidono di lasciargliele covare, a chi non ha paura di affidare la propria storia a degli sconosciuti, a chi accetta storie dagli sconosciuti e se le mette in bocca. A chi fa a botte con gli angeli.

La struttura

Laboratorio misto di scrittura e narrazione orale. Richiesta: portare un oggetto che sia in relazione con qualcosa di sacro per noi.
Mattina (dalle 10 alle 13): presentazione degli oggetti e scrittura di un breve racconto in terza persona prendendo spunto dai racconti ascoltati.
Pomeriggio (dalle 14 alle 17): Stesura di una lista di cose sacre, scelta di una voce della propria lista e scambio di racconti in coppia, restituzione in cerchio del racconto, scrittura a partire da un racconto a scelta tra quelli ascoltati.

Racconti consigliati

"L’angelo Levine" di Bernard Malamud (da "Il Barile Magico", ed. Minimum Fax);
"Todd" di Deborah Willis ( da "The Dark and Other Love Stories", ed. W.W. Norton & Company).



E c’era la merda di uccello. Sul pavimento, dentro la doccia, sui muri. Strisce polverose di bianco sui jeans di Eddie. Ma adesso sapeva che i corvi non erano neri: erano di un blu iridiscente e viola e verde pino, come una chiazza di petrolio sull’asfalto. - "Todd" di Deborah Willis

Il Laboratorio è strutturato così:

Il laboratorio si svolge la domenica, dal mattino al pomeriggio. Nel costo è incluso un brunch a metà mattinata.

ISCRIVITI AL WORKSHOP

Questo Laboratorio è affidato a:

Date, orari e giorni

Domenica 3 febbraio 2018, dalle 10:00 alle 17:00.

Costi, sconti e convenzioni

Costo del laboratorio: 90€.
Per soci di Officina Letteraria con tessera in corso di validità e possessori Green Card: 80€.
Costo per chi frequenta uno tra i laboratori “La grammatica delle storie”, “I ferri del mestiere”, “Una stanza tutta per sé” o “Leggere e scrivere”: 75€.

Nel costo è incluso un brunch per tutti i partecipanti.

Promozione "Amor sacro & amor profano"

Se acquisti questo workshop insieme al workshop "Verso la terra incognita" con Pier Franco Brandimarte del 20 gennaio 2019, puoi usufruire del prezzo speciale di 150€ (anziché 180€) per due giornate di scrittura, brunch incluso!
La promozione è valida fino al 6 gennaio 2019.
Il pagamento dell'intera quota è da versarsi tramite bonifico.